Silvia Romano
cronaca

Sivia Romano è libera : Era stata rapita in Kenya 18 mesi fa

É stata liberata Silvia Romano, la volontaria milanese della Ong Africa Milele rapita in Kenia. Era alla sua seconda esperienza di volontariato in Kenya. Era tornata in Italia qualche settimana prima del rapimento e poi era ripartita per l’Africa. Lo ha annunciato con un tweet il premier Giuseppe Conte: «Silvia Romano è stata liberata! Ringrazio le donne e gli uomini dei nostri servizi di intelligence. Silvia, ti aspettiamo in Italia!».

Silvia Romano, la 25enne volontaria milanese rapita in Kenya il 20 novembre 2018, è stata rilasciata. “Ero forte e ho resistito. Sto bene e non vedo l’ora di tornare in Italia”. Queste sono le prime parole di Silvia, rilasciata a 30 chilometri da Mogadiscio, durante un’operazione di intelligence condotta ieri sera. Il ritorno in Italia è previsto per domani alle 14:00 a Ciampino. Sarà presente il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio. Silvia Romano è stata rapita in Kenya 18 mesi fa – Silvia Romano, che ha lavorato per l’organizzazione no profit Africa Milele, è stata rapita il 20 novembre 2018 nel poverissimo villaggio di Chacama, circa ottanta chilometri dalla capitale Nairobi. Presa con forza da un gruppo di uomini armati di fucili e machete. La polizia locale aveva ipotizzato una traccia interna, vale a dire un rapimento da parte di criminali comuni a scopo di estorsione, forse anche con la possibilità che la ragazza fosse venduta oltre il confine in Somalia ai jihadisti di al Shabaab.

Silvia Romano

Tre degli autori del blitz erano stati arrestati e investigazioni condotte in Italia dal pubblico ministero di Roma, era infatti emerso che la ragazza avrebbe potuto essere trasferita in Somalia immediatamente dopo il rapimento: un trasferimento lampo organizzato da un gruppo islamista collegato ad Al-Shabaab che aveva fornito alla banda criminali comuni kenioti, autori del rapimento, denaro e mezzi. Questa informazione era emersa un anno dopo il rapimento dello scorso novembre e da allora non era trapelato nulla. All’arrivo in Italia, Silvia Romano verrà ascoltata dai pubblici ministeri di Roma che hanno avviato un’indagine sul caso del rapimento a fini terroristici. Il colloquio con i pubblici ministeri romani avverrà nel rispetto delle norme anti-Covid che prevedono la spaziatura e l’uso dei dispositivi di protezione.

Iscriviti - Commenta