cronaca

A Roma donna rapinata da coppia rom: credevo di morire

Brutta avventura per una donna romana di 53 anni, attaccata e derubata da una coppia rom.

La paura della donna di morire. Una brutta avventura a Roma per una donna di 53 anni che è stata attaccata durante il giorno da una coppia Rom che l’ha quasi strangolata per derubarla. È successo sul treno che va da Tiburtina a Lunghezza, poco prima della fermata Palmiro Togliatti, in pieno giorno alle 12:35. La donna fu rapita da un uomo e una donna rom che, per strappargli la catena d’oro, strinse le mani al collo quasi a toglierle il respiro, poi scomparve non appena il treno si fermò: Polfer sul posto in servizio alla stazione Tiburtina per raccogliere la testimonianza della vittima, spaventata ma in buona salute.

Tutto è successo in pochi secondi sul treno, la vittima : “Mi ha stretto il collo mentre la donna mi strappava la collana”, ha poi detto agli Agenti polfer. Durante il brutale assalto, gli misero poi le mani attorno al collo. Non appena hanno strappato la catena sono fuggiti, facendo perdere le loro tracce. La donna, tuttavia, ancora visibilmente sotto choc quando arrivò alla stazione di polizia di Tiburtina, ha subito denunciato e la polizia ha aperto le indagini. Non ha riportato lesioni gravi e non sono stati richiesti operatori sanitari. Gli esperti stanno ora visualizzando immagini dalle telecamere di sicurezza alla fermata Palmiro Togliatti. Gli occhi elettronici che indicano le banchine hanno sicuramente ripreso il loro volto.

Iscriviti - Commenta