cronaca

Caso Floyd: due agenti spingono anziano e lo lasciano a terra nel sangue

Un filmato semplicemente scioccante, che getta altra benzina sul fuoco sulle proteste in America iniziate dopo l’omicidio di George Floyd. 

Anche questa volta, è un video pubblicato sui social e dall’agenzia Reuters che inchioda la polizia americana di fronte alle sue responsabilità.

È accaduto infatti che a Buffalo, nello stato di New York, un uomo molto anziano, di circa 75 anni, si sia avvicinato agli agenti per consegnarli un cellulare che aveva trovato a terra. A un certo punto si sentono alcuni agenti gridare “spingetelo, spingetelo indietro” e dopodiché un ufficiale spinge l’uomo con un bastone facendolo cadere per terra. L’anziano a quel punto rimane steso supino. Dopo pochi secondi, inizia vedersi del sangue accanto alla sua sagoma. Gli agenti inizialmente fanno finta di nulla, fino al momento in cui l’uomo non viene soccorso e la telecamera che ha filmato tutto viene allontanata dal luogo. 

L’anziana vittima è stata a quel punto portata via in ambulanza nell’ospedale più vicino e secondo le prime voci, si troverebbe in condizioni gravi ma stabili. Immediata è arrivata una nota del sindaco di Buffalo Byron Brown che si è dichiarato “profondamente turbato dal video”.

In seguito è arrivata anche la dura condanna via Twitter di Andrew Cuomo, sindaco dello Stato di New York, che ha scritto che “dopo giorni di proteste pacifiche e diversi incontri tra me, i dirigenti della polizia e i membri della comunità, l’evento di questa sera è scoraggiante”.

Iscriviti - Commenta